Come costituire una Coop

Come costituire una Cooperativa di Medici Medicina Generale

Per costituire una Cooperativa sono necessari almeno tre soci, persone fisiche maggiorenni; se si raggiungono i nove soci, persone fisiche, allora possono partecipare alla Cooperativa società o enti.

I soci della società Cooperativa possono essere:

  • Soci ordinari o cooperatori: che partecipano direttamente (medici di medicina generale) al raggiungimento dello scopo sociale ed allo scambio mutualistico;
  • Soci sovventori, soci finanziatori ossia portatori esclusivamente di risorse finanziarie (solo in caso di Coop con regime S.P.A.);
  • Soci volontari: che operano senza alcuna retribuzione

La cooperativa può fare riferimento due distinti regimi societari, quello delle S.P.A. oppure quello delle S.R.L.

Se il numero dei soci è inferiore a nove, è obbligatorio il regime societario delle S.R.L.

Se il numero dei soci è superiore a venti e l’attivo dello Stato Patrimoniale è superiore a € 1.000.000,00 allora devono trovare applicazione le norme per le S.P.A.

Il capitale sociale è variabile, dipende cioè dal numero di soci. All’atto della costituzione va definito, un capitale adeguato all’attività da sviluppare, si pensi all’importanza che questa voce di patrimonio assume nei confronti dei terzi quale garanzia di affidabilità e solvibilità della cooperativa.

Per i soci di cooperative, in ambedue le forme società per azioni o a responsabilità limitata, la quota sociale costituisce l’unico capitale di rischio, ovvero in caso di insolvenza della società i soci saranno chiamati a rispondere nei confronti dei terzi solo con l’ammontare di capitale sottoscritto.

Lo scambio mutualistico e la cooperativa di servizi.

La costituzione della Cooperativa richiede definizione di uno statuto con il quale si definisce la tipologia di Cooperativa sulla base dello scambio mutualistico. Ci possono essere:

  • Cooperative di lavoro
  • Cooperative miste
  • Cooperative sociali, a loro volta distinte in:
  1. Cooperative sociali di gestione di servizi socio assistenziali
  2. Cooperative sociali di inserimento lavorativo.

Per le cooperative di Medici di medicina generale lo scambio mutualistico prevalente è rappresentato dall’utilizzo da parte dei soci dei servizi offerti dalla cooperativa per la gestione di strutture complesse (centri sanitari polifunzionali) e di servizi a favore degli associati (personale, sistemi informativi, acquisto di beni e servizi ecc.). Per questo la formula più adeguata è della cooperativa di servizio mista.

Come funziona la cooperativa.

La cooperativa è un’impresa il cui scopo consiste nel favorire la partecipazione dei soci alla gestione e alla realizzazione degli obiettivi societari, alla creazione di opportunità di lavoro per i soci, alla realizzazione di servizi ai soci.

Gli organi sociali sono costituiti:

  • Dall’assemblea dei soci, che approva i bilanci consuntivi, nomina gli amministratori, i membri dell’organo di controllo ed il loro presidente o del revisore. Approva, inoltre, conformemente allo statuto, i regolamenti (ad esempio regolamenti relativi alle prestazioni lavorative o al prestito sociale);
  • Dal Consiglio di Amministrazione, che si occupa della gestione della cooperativa in ottemperanza alle previsioni statutarie. Il consiglio di amministrazione può delegare a singoli consiglieri lo svolgimento di specifici progetti;
  • Dal Presidente della Cooperativa, che è colui che possiede la legale rappresentanza di impresa e che si occupa del coordinamento e di dirigere l’attività del Consiglio di Amministrazione.