Cosa sono le AFT

Una AFT è una aggregazione monoprofessionale di almeno 20 medici che operano in un assetto logistico/storico spontaneo fatto da Hub, Spoke e studi singoli. Ogni AFT è costituita da medici di medicina generale che svolgono sia attività di tipo fiduciario che attività orarianei riguardi dei cittadini che hanno esercitato la scelta di medici che fanno parte della AFT stessa. Le AFT sono formate dal numero di medici di medicina generale a ruolo unico, di norma 20, necessari a individuare una popolazione di riferimento di corca 20.000 cittadini assistibili. Ogni AFT dispone di una dotazione di attività oraria pari a 20 ore settimanali ogni 20 cittadini/assistiti. I medici che costituiscono la AFT sono funzionalmente connessi tra loro mediante una “rete clinica” di AFT. La rete clinica è una struttura informatico – telematica di collegamento tra le varie schede cliniche dei MMG della AFT. Come tutte le altre attività informatiche e telematiche, gli oneri tecnici ed economici saranno a carico della azienda ASL. Nell’ambito della AFT è eletto dai medici componenti un Coordinatore. Il comitato di Azienda della medicina generale procede alla ratifica delle nomine degli eletti che sono poi formalizzate con delibera della Azienda sanitaria. Il coordinatore dura in carica per quattro anni ed è rieleggibile.

I COMPITI DEL COORDINATORE:

  • garantire una costante comunicazione tra il livello direzionale dell’Azienda sanitaria ed ogni singolo medico della AFT
  • garantire i rapporti con tutte le altre professionalità dell’azienda – convocare e coordinare le riunioni operative dei medici dell’AFT tra loro e con il personale delegato dall’Azienda sanitaria
  • collaborare con l’Azienda sanitaria e in particolare con l’ufficio URP per risolvere eventuali segnalazioni di disservizio relative ai MMG della AFT
  • esercitare il governo clinico in tutte le sue estrinsecazioni – coordinare e monitorare, ai fini della rendicontazione,l’effettiva attuazione nella AFT dei livelli organizzativi previsti sia per l’attività fiduciaria che oraria, la funzionalità della rete clinica di AFT, l’effettiva fruibilità da parte dei cittadini dei livelli e dei percorsi assistenziali
  • promuovere e facilitare l’adozione da parte di tutti i medici della AFT dei livelli e percorsi diagnostico terapeutico assistenziali e di comportamenti orientati all’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse, adoperandosi per aiutare i singoli medici ad applicarli
  • organizzare e condurre gli incontri a carattere organizzativo e/o clinico all’interno della AFT e le riunioni periodiche di revisione tra pari.