Punti di forza della cooperazione

Molto spesso tanti colleghi, motivati da pregiudizi che però sono caratterizzati da una grande e pericolosa disinformazione , maturano delle posizioni “ sostenute da un conflitto di relazione (schieramento acritico) e non di contenuto ( rispetto al quale sono pericolosamente carenti). Queste posizioni superficiali condizionano altri, tanti, colleghi, cosa che poi rende impossibile avviare e gestire in modo regolare la maggior parte delle attività complesse richieste oggi alla medicina generale attraverso la legge Balduzzi e/o costringe a “praticare” soluzioni al limite della legalità quando non addirittura in palese violazione della legge ( vedi somministrazione illecita in violazione della legge Biagi sul divieto di somministrazione di manodopera). Allora, a partire dai nostri quasi venti anni di forte e continuo esercizio nell’affrontare tutte le problematiche della gestione imprenditoriale delle attività complesse della medicina generale, abbiamo deciso di redigere questa sorta di vademecum di facile consultazione che spiega quali sono i vantaggi e svantaggi del gestire le attività della medicina generale con o senza una Cooperativa di servizio di mmg, radunando in un documento breve e “pratico” i punti di maggiore criticità della gestione delle attività complesse da parte della medicina generale organizzata e in primis le UCCP ( link a Documento )