PROMO CORSO FAD CO.S.

Riorganizzazione delle cure primarie
Ruolo della medicina generale 
e delle Cooperative di servizio ai medici

Scarica il depliant informativo

La FAD è strutturata in due moduli divisi in tre oggetti didattici cadauno.

Primo modulo: “La situazione della sanità, la normativa contrattuale e legislativa”.

Secondo modulo: “I modelli organizzativi”

E’ prevista la possibilità di approfondire gli argomenti trattati attraverso relazioni e documentazione di riferimento.

Il corso permetterà il conseguimento di 21 crediti ECM al costo promozionale di € 40 per gli iscritti all’ordine dei Medici di Roma

Modulo Primo:
“La situazione della sanità, la normativa contrattuale e legislativa”

Il sistema delle cure primarie, che svolge un ruolo strategico nei modelli gestionali di nuova ideazione in ambito sanitario, deve rispondere a requisiti di efficienza e sostenibilità sempre più stringenti nel panorama della Sanità italiana. L’organizzazione delle principali figure professionali coinvolte nell’assistenza primaria – tra le quali il pediatra di libera scelta – in aggregazioni funzionali territoriali (AFT) e l’istituzione delle aggregazioni multiprofessionali (UCCP) consentono infatti di mirare a una reale continuità assistenziale tra i diversi livelli (preventivo, ospedaliero, territoriale). Tutto ciò in ottemperanza ai disposti normativi vigenti a livello nazionale (primo fra tutti il Decreto Legge “Balduzzi”, 158/2012) e a livello regionale, che impongono una riorganizzazione dell’assistenza territoriale.
A partire da bisogni e obiettivi ben definiti, e sulla base di un’esigenza ben espressa dalle attuali normative, negli ultimi anni sono stati implementati alcuni modelli aggregativi, nell’ambito della pediatria, sul territorio. Queste prime esperienze di AFT e UCCP hanno fatto emergere la necessità, per i professionisti coinvolti, di sviluppare competenze manageriali e trasversali che attengono alla gestione della forma associativa e del lavoro di gruppo, così come la padronanza del processo decisorio e, più in generale, gli aspetti riguardanti la comunicazione all’interno del gruppo di lavoro.

Modulo Secondo:
“I modelli organizzativi”

Il sistema delle cure primarie, che svolge un ruolo strategico nei modelli gestionali di nuova ideazione in ambito sanitario, deve
rispondere a requisiti di efficienza e sostenibilità sempre più stringenti nel panorama della Sanità italiana. L’organizzazione delle principali figure professionali coinvolte nell’assistenza primaria in aggregazioni funzionali territoriali (AFT) e l’istituzione delle aggregazioni multiprofessionali (UCCP) consentono infatti di mirare a una reale continuità assistenziale tra i diversi livelli (preventivo, ospedaliero, territoriale). Tutto ciò in ottemperanza ai disposti normativi vigenti a livello nazionale (primo fra tutti il Decreto Legge “Balduzzi”, 158/2012) e a livello regionale, che impongono una riorganizzazione dell’assistenza territoriale.
Queste prime esperienze di forme associative tra medici di medicina generale hanno fatto emergere la necessità, per i professionisti coinvolti, di sviluppare competenze manageriali e trasversali che attengono alla gestione della forma associativa e del lavoro di gruppo, così come la padronanza del processo decisorio e, più in generale, gli aspetti riguardanti la comunicazione all’interno del gruppo di lavoro. Fornire un quadro sulla evoluzione organizzativa delle cure primarie prevista dalla legislazione e dal patto per la salute per definire le caratteristiche ed i contenuti delle aggregazioni funzionali territoriali ( AFT) e delle unità complesse di cure primarie ( UCCP). Le aggregazioni professionali devono essere supportate da una società di servizi, per questo è utile analizzare un quadro degli strumenti societari ed organizzativi necessari a supportare i medici nella gestione delle forme associative complesse, ed in particolare la cooperativa di servizio tra MMG, che risulta essere lo strumento societario più adeguato.
L’integrazione socio sanitaria, alla base dei processi di riorganizzazione delle cure territoriali, ha bisogno di una rete di relazioni tra i diversi operatori della sanità e dei servizi socio sanitari, sia istituzionali che operativi.
Dalle esperienze innovative nella gestione integrata dei servizi sanitari sul territorio si possono ricavare importanti indicazioni per l’evoluzione futura.

 

Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Ufficio Amministrativo del Co.S.

 

SEDE AMMINISTRATIVA: Via Carlo Minuti, 7 Cremona CR 26100 Italia

Telefono: +39 0372 808787

email: melzani@cos.it