La Rivoluzione del NHS Inglese

Il 1 Aprile è entrata formalmente in vigore in Gran Bretagna la legge di riforma approvata lo scorso anno (Health and Social Care Act 2012) che cambia radicalmente il volto del National Health Service (NHS): una vera rivoluzione epocale per il più noto, antico e imitato modello di sistema sanitario universalistico.

I principali punti della riforma sono i seguenti:

  • I Primary Care Trusts (PTC, le nostre ASL), che storicamente gestivano e finanziavano l’assistenza socio-sanitaria di concerto con le autorità locali (contee e distretti) ed altri fornitori di servizi avendo cura di soddisfare i bisogni del territorio, sono stati ora sostituiti dai Clinical Commissioning Groups (CCGs)
  • Clinical Commissioning Groups (CCGs) hanno assunto il ruolo che prima era assegnato ai PCT, secondo le linee strategiche contenute nel libro bianco Equity and excellence: Liberating the NHS  sinteticamente riconducibili al taglio dei costi burocratici ,  al potenziamento dell’ efficienza ed al miglioramento degli outcomes di salute
  • I CCGs sono costituiti da General Practitioners (i nostri MMG) organizzati territorialmente in più GP practice 2 .
    I CCGs potrebbero essere pertanto definiti con parametri concettuali nostri come “consorzi di medici di famiglia organizzati in centri polifunzionali”
  • I CCGs dal 1° di Aprile hanno la responsabilità di ridisegnare il sistema dell’assistenza sanitaria territoriale attraverso meccanismi di “commisioning1 o di acquisto di servizi sanitari e di assistenza
  • I CCGs si accupano non solo delle cure primarie in senso stretto ma anche dell’assistenza ospedaliera di elezione, della riabilitazione, dell’urgenza-emergenza, dei vari servizi di salute pubblica oltre che di salute mentale
  • Ogni CCG nella sua attività di commisioning (finanziata dal NHS) ha la facoltà di decidere autonomamente quali attività/servizi/prestazioni erogare direttamente ai propri iscritti, quali condividere con altri CCGs e quali invece “commissionare”  all’esterno a provider pubblici o privati
  • Nella complessità delle loro funzioni i CCGs necessitano di supporto a 2 livelli

– Organizzativo: rispetto alla ridefinizione del modello gestionale

– Amministrativo: gestione del personale, contrattualistica, canoni e utenze, acquisto beni e servizi, ICT,  etc … possibilmente con meccanismi di economia di scala
A tal fine sono già state costituite a livello locale e nazionale una varietà di  Società di Servizi Commissioning Support Services (CSS) e molti PCT cluster 3 stanno implementando CSS a supporto locale dei  loro CCGs.

  • I CSS, in questa fase di start up,  sono collegati con il  NHS Commissioning Board (NHSCB) in attesa di completare (entro Aprile 2016) la loro evoluzione definitiva in imprese autonome, finanziariamente sostenibili e commercialmente vitali così da poter essere competitive sul nascente mercato dei fornitori di supporto ai CCGs.
  • I CSS possono fornire il loro supporto sia in modo diretto utilizzando proprio personale, sia in modo indiretto attingendo ai servizi offerti da una serie di fornitori tra cui imprese a rilevanza sociale, organizzazioni del terzo settore o imprese private
  • Infine I CCGs in tutta la Gran Bretagna sono 211 e per avere un esempio della loro dimensione citiamo quello dell’ Oxfordshire che consta di 83 “GP practices” ed assiste una popolazione di 650,000 abitanti.

Tralasciando in questa sede ogni giudizio sulla reale efficacia per la salute dei cittadini britannici di una transizione di questo tipo che per alcuni rappresenta lo smantellamento del più antico sistema sanitario pubblico, vogliamo sottolineare come in meno di 3 anni (il documento “Equity and excellence: Liberating the NHS” è stato pubblicato il 12  luglio 2010)  il governo inglese abbia progettato ed implementato una riforma epocale, mentre in Italia in 10 anni abbiamo solo cambiato le sigle dei modelli organizzativi delle cure primarie: l’ UTAP essendo datata infatti 2003.

1 Il  commisioning è il termine intraducibile che sintetizza l’attività di pianificazione, approvvigionamento e gestione (diretta o delegata) dei servizi necessari a soddisfare i bisogni di salute di una popolazione locale

2 la Practice è un poliambulatorio in cui il GP lavora in team assieme ad altri colleghi, personale infermieristico e di segreteria, addetti all’accoglienza, amministratori. Terapisti occupazionali e della riabilitazione, farmacisti, infermieri di distretto, ostetriche etc possono lavorare nella stessa struttura che ospita la practice ma sono generalmente alle dirette dipendenze del NHS.

Dott. Marco Visconti